Navigazione contenuti

Scadenziario Fiscale

Scadenziario Fiscale

Di seguito riportiamo le principali scadenze fiscali per l’anno 2020, alla luce delle novità introdotte con gli ultimi provvedimenti normativi; a fondo pagina la “tavola di sintesi“.

 

Scadenze fiscali Gennaio 2020:

 

Scadenze fiscali Febbraio 2020:

 

Scadenze fiscali Marzo 2020:

 

Scadenze fiscali Aprile 2020:

 

Scadenze fiscali Maggio 2020:

 

Scadenze fiscali Giugno 2020:

 

Scadenze fiscali Luglio 2020:

 

Scadenze fiscali Agosto 2020:

 

Scadenze fiscali Settembre 2020:

 

Scadenze fiscali Ottobre 2020:

 

Scadenze fiscali Novembre 2020:

 

Scadenze fiscali Dicembre 2020:

 

 

Tavola di sintesi

Scadenze/periodo Tipologie di imposte/contributi Soggetti interessati Domicilio fiscale, sede legale o sede operativa Proroghe Norme di rif.
16/03/2020 – Imposte (tutte)

– Contributi previdenziali e assistenziali

– Premi INAIL

Tutti Tutto il territorio italiano 16/04/2020 Art. 60, D.L. n. 18/2020 e art. 21, D.L. n. 23/2020
Aprile 2020 – Ritenute su redditi da lavoro dipendente (artt. 23e 24, D.P.R. n. 600/1973)

– Trattenute addizionale regionale e comunale

– IVA

– Contributi previdenziali e premi INAIL

Soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione con ricavi o compensi non superiori a 50 mln/euro nel periodo di imposta 2019 e con una riduzione del fatturato di marzo 2020 su marzo 2019 di almeno il 33% Tutto il territorio italiano 30/06/2020 (unica soluzione o 5 rate mensili) Art. 18, c. 1, 2 e 7, D.L. n. 23/2020
Maggio 2020 – Ritenute su redditi da lavoro dipendente (artt. 23e 24, D.P.R. n. 600/1973)

– Trattenute addizionale regionale e comunale

– IVA

– Contributi previdenziali e premi INAIL

Soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione con ricavi o compensi non superiori a 50 mln/euro nel periodo di imposta 2019 e con una riduzione del fatturato di aprile 2020 su aprile 2019 di almeno il 33% Tutto il territorio italiano 30/06/2020 (unica soluzione o 5 rate mensili) Art. 18, c. 1, 2 e 7, D.L. n. 23/2020
Aprile 2020 – Ritenute su redditi da lavoro dipendente (artt. 23e 24, D.P.R. n. 600/1973)

– Trattenute addizionale regionale e comunale

– IVA

– Contributi previdenziali e premi INAIL

Soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione con ricavi o compensi superiori a 50 mln/euro nel periodo di imposta 2019 e con una riduzione del fatturato di marzo 2020 su marzo 2019 di almeno il 50% Tutto il territorio italiano 30/06/2020 (unica soluzione o 5 rate mensili) Art. 18, c. 3, 4 e 7, D.L. n. 23/2020
Maggio 2020 – Ritenute su redditi da lavoro dipendente (artt. 23e 24 D.P.R. n. 600/1973)

– Trattenute addizionale regionale e comunale

– IVA

– Contributi previdenziali e premi INAIL

Soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione con ricavi o compensi superiori a 50 mln/euro nel periodo di imposta 2019 e con una riduzione del fatturato di aprile 2020 su aprile 2019 di almeno il 50% Tutto il territorio italiano 30/06/2020 (unica soluzione o 5 rate mensili) Art. 18, c. 3, 4 e 7, D.L. n. 23/2020
Aprile e maggio 2020 – Ritenute su redditi da lavoro dipendente (artt. 23e 24, D.P.R. n. 600/1973)

– Trattenute addizionale regionale e comunale

– IVA

– Contributi previdenziali e premi INAIL

Soggetti che hanno intrapreso l’attività dal 1° aprile 2019 Tutto il territorio italiano 30/06/2020 (unica soluzione o 5 rate mensili) Art. 18, c. 5 e 7, D.L. n. 23/2020
Aprile e maggio 2020 – Ritenute su redditi da lavoro dipendente (artt. 23e 24, D.P.R. n. 600/1973)

– Trattenute addizionale regionale e comunale

– Contributi previdenziali e premi INAIL

Enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, che svolgono attività istituzionale di interesse generale non in regime di impresa (*) Tutto il territorio italiano 30/06/2020 (unica soluzione o 5 rate mensili) Art. 18, c. 5 e 7, D.L. n. 23/2020
Aprile 2020 – IVA

 

Soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione con una riduzione del fatturato di marzo 2020 su marzo 2019 di almeno il 33% Province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza 30/06/2020 (unica soluzione o 5 rate mensili) Art. 18, c. 6 e 7, D.L. n. 23/2020
Maggio 2020 – IVA

 

Soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione con una riduzione del fatturato di aprile 2020 su aprile 2019 di almeno il 33% Province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza 30/06/2020 (unica soluzione o 5 rate mensili) Art. 18, c. 6 e 7, D.L. n. 23/2020
Aprile 2020 – Ritenute su redditi da lavoro dipendente (artt. 23e 24, D.P.R. n. 600/1973)

– Contributi previdenziali e assistenziali

– Premi INAIL

Soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione maggiormente colpiti dalla crisi a seguito dell’epidemia di coronavirus (elenco riportato all’art. 8, D.L. n. 9/2020 e art. 61, D.L. n. 18/2020) (**), se non rientrano nei parametri sopra stabiliti Tutto il territorio italiano 01/06/2020 (unica soluzione o 5 rate mensili) Art. 8, D.L. n. 9/2020, art. 61, D.L. n. 18/2020 e art. 18, c. 8, D.L. n. 23/2020
Aprile e maggio 2020 – Ritenute su redditi da lavoro dipendente (artt. 23e 24, D.P.R. n. 600/1973)

– Contributi previdenziali e assistenziali

– Premi INAIL

Federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, associazioni e società sportive, professionistiche e dilettantistiche, se non rientrano nei parametri sopra stabiliti Tutto il territorio italiano 30/06/2020 (unica soluzione o 5 rate mensili) Art. 61, c. 5, D.L. n. 18/2020 e art. 18, c. 8, D.L. n. 23/2020
Dal 17/03/2020 al 31/05/2020 – Ritenute su redditi di lavoro autonomo (artt. 25, D.P.R. n. 600/1973)

– Ritenute su provvigioni inerenti a rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione, di rappresentanza di commercio e di procacciamento di affari (art. 25-bis, D.P.R. n. 600/1973)

Sostituti d’imposta che erogano i compensi dal 17/03/2020 al 31/05/2020 a soggetti con ricavi 2019 non superiori a 400.000 euro, che non hanno sostenuto, nel mese precedente, spese per prestazioni di lavoro dipendente o assimilato e che hanno rilasciato apposita autocertificazione dei suddetti requisiti Tutto il territorio italiano 31/07/2020 a carico del sostituito (unica soluzione o 5 rate mensili) Art. 19, D.L. n. 23/2020
Note:

(*) Dovrebbero valere i limiti di ricavi e fatturato, come previsti per le imprese, per gli enti esercenti attività di impresa.

(**) Elenco categorie maggiormente colpite:

a.     imprese turistico-ricettive;

b.     agenzie di viaggio e turismo;

c.     tour operator

d.     federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, associazioni e società sportive, professionistiche e dilettantistiche, nonché soggetti che gestiscono stadi, impianti sportivi, palestre, club e strutture per danza, fitness e culturismo, centri sportivi, piscine e centri natatori;

e.     soggetti che gestiscono teatri, sale da concerto, sale cinematografiche, ivi compresi i servizi di biglietteria e le attività di supporto alle rappresentazioni artistiche, nonché discoteche, sale da ballo, nightclub, sale gioco e biliardi;

f.      soggetti che gestiscono ricevitorie del lotto, lotterie, scommesse, ivi compresa la gestione di macchine e apparecchi correlati;

g.     soggetti che organizzano corsi, fiere ed eventi, ivi compresi quelli di carattere artistico, culturale, ludico, sportivo e religioso;

h.     soggetti che gestiscono attività di ristorazione, gelaterie, pasticcerie, bar e pub;

i.      soggetti che gestiscono musei, biblioteche, archivi, luoghi e monumenti storici, nonché orti botanici, giardini zoologici e riserve naturali;

j.      soggetti che gestiscono asili nido e servizi di assistenza diurna per minori disabili, servizi educativi e scuole per l’infanzia, servizi didattici di primo e secondo grado, corsi di formazione professionale, scuole di vela, di navigazione, di volo, che rilasciano brevetti o patenti commerciali, scuole di guida professionale per autisti;

k.     soggetti che svolgono attività di assistenza sociale non residenziale per anziani e disabili;

l.      aziende termali di cui alla legge 24 ottobre 2000, n. 323, e centri per il benessere fisico;

m.   soggetti che gestiscono parchi divertimento o parchi tematici;

n.     soggetti che gestiscono stazioni di autobus, ferroviarie, metropolitane, marittime o aeroportuali;

o.     soggetti che gestiscono servizi di trasporto merci e trasporto passeggeri terrestre, aereo, marittimo, fluviale, lacuale e lagunare, ivi compresa la gestione di funicolari, funivie, cabinovie, seggiovie e ski-lift;

p.     soggetti che gestiscono servizi di noleggio di mezzi di trasporto terrestre, marittimo, fluviale, lacuale e lagunare;

q.     soggetti che gestiscono servizi di noleggio di attrezzature sportive e ricreative ovvero di strutture e attrezzature per manifestazioni e spettacoli;

r.      soggetti che svolgono attività di guida e assistenza turistica;

s.     ONLUS, OdV, APS, iscritte negli appositi registri, che esercitano, in via esclusiva o principale, una o più attività di interesse generale previste dall’art. 5, comma 1, D.Lgs. n. 117/2017.

Riferimenti normativi:

 

  • D.L. 8 aprile 2020, n. 23, artt. 1819 e 21
  • D.L. 17 marzo 2020, n. 18, artt. 60 e 61